Business,,technology,,internet,and,network,concept ,young,businessman,working,on

Settore assicurativo: come sta cambiando la value chain

Condividi con

Settore assicurativo: come sta cambiando la value chain

L’emergere di nuove tecnologie e la crisi pandemica hanno spinto il settore assicurativo e le aziende insurtech a puntare maggiormente sulla trasformazione digitale. Se nel 2021, l’attenzione si è incentrata sul superamento della pandemia e sul raggiungimento delle aspettative dei clienti in termini di digitalizzazione e personalizzazione, nel 2022, l’iper-personalizzazione e gli ecosistemi data-driven sono i punti di maggiore rilevanza. 

In questo articolo, percorreremo e analizzeremo 12 principali trend del settore assicurativo che hanno e avranno un impatto significativo e determinante per l’esperienza dei clienti.

  1. Processi di underwriting automatizzati per semplificare la raccolta delle informazioni, eliminare i processi non necessari e ridurre i costi operativi. L’underwriting ha beneficiato in larga misura da RPA e AI per l’importazione, la pulizia e la categorizzazione dei dati, per una migliore valutazione del rischio, per la creazione di preventivi accurati e per migliorare significativamente la qualità e la velocità dei servizi.

  2. L’automazione del processo di gestione dei sinistri ha portato a un’elaborazione più rapida e a una riduzione dei tempi di attesa. I tempi medi di pagamento si sono ridotti fino a 5-6 giorni. 

  3. Il machine learning è diventato uno strumento prezioso per individuare e prevenire le richieste di risarcimento fraudolente attraverso una rapida elaborazione dei dati e l’applicazione di programmi di analisi dei dati. Finora, la gestione dei sinistri e la prevenzione delle frodi sono le aree principali in cui il machine learning può aiutare le assicurazioni.

  4. Nel futuro del settore assicurativo, gli AI-advisor saranno parte integrante dei canali di vendita digitali dei provider assicurativi. Utilizzando AI, big data & analytics, IoT e l’aggregazione dei dati finanziari grazie all’open banking, gli assicuratori potranno utilizzare algoritmi avanzati per automatizzare il processo di consulenza. Ad esempio, un algoritmo che analizza la spesa mensile può essere utile per suggerire un livello di copertura pertinente e una consulenza più personalizzata. Identificando la spesa per le polizze assicurative attraverso l’aggregazione finanziaria, gli AI-advisor possono confrontare la spesa con dati demografici simili e, se i clienti pagano più della media, suggerire loro una polizza più economica. Grazie all’IoT, gli AI-advisor possono ottenere una visione più globale dei clienti (ad esempio, dati sulla salute dei clienti) che si traduce in una maggiore personalizzazione.

  5. Le insurtech che offrono micro-assicurazioni stanno guadagnando terreno promuovendo la contestualità, l’economicità e l’accessibilità a tutti i segmenti di clientela. La maggior parte delle micro-assicurazioni fornisce copertura a persone che non hanno risparmi per la pensione o che fanno parte di un nucleo familiare a basso reddito.

  6. Le insurtech stanno lavorando progressivamente verso un modello assicurativo on-demand, a breve termine e autoservito, per offrire una copertura completamente flessibile, facilmente accessibile e acquistabile online. I clienti possono acquistare quando è necessario, in qualsiasi momento e per tutto il tempo necessario. Le aree principali includono la mobilità, il noleggio, i trasporti, gli eventi e la gig economy, ecc. 

  7. Assicurazione usage-based (telematica): al giorno d’oggi, i clienti sono più propensi a condividere i propri dati personali per ricevere vantaggi come prodotti personalizzati o sconti. Il web e i device IoT consentono alle aziende di raccogliere i dati degli utenti e di creare prodotti personalizzati basati sull’uso. Inoltre, può aiutare le compagnie assicurative a stimare con maggiore precisione i danni da incidente e a prevenire richieste di risarcimento fraudolente o inesatte. 

  8. L’embedded insurance si confermerà come una delle forme più interessanti per la distribuzione di prodotti assicurativi digitali. Integrando le assicurazioni digitali ai prodotti e servizi venduti sia digitalmente sia nei negozi fisici, le società di e-commerce e altri distributori possono aumentare le entrate e aggiungere valore ai loro attuali prodotti o servizi. Un approccio efficace, rapido ed economico per vendere l’embedded insurance è il white labeling. Il prodotto assicurativo white-label è creato dalla società A, poi ribrandizzato e venduto da altre società e può essere utilizzato da compagnie assicurative, insurtech e società non assicurative. Il prodotto è completamente integrato nel sito web del venditore e nel suo marchio; pertanto, i clienti non devono lasciare il sito web per acquistarlo.  

  9. La blockchain si sta diffondendo sempre più velocemente nel settore assicurativo, apportando tramite smart contract tutta una serie di benefici: la riduzione del rischio di manipolazione, il miglioramento  dei protocolli di cybersecurity, l’accelerazione dei tempi di elaborazione delle richieste di risarcimento e dei tempi di pagamento, la riduzione dei costi amministrativi e l’aumento della trasparenza. 

  10. La gestione del cyber risk sarà una delle principali preoccupazioni per le organizzazioni di tutte le dimensioni nei prossimi anni. L’assicurazione contro il rischio informatico aiuta a proteggere le aziende dalle conseguenze degli attacchi e delle minacce informatiche, riducendo al minimo le interruzioni dell’attività durante e dopo un attacco informatico.

  11. Soluzioni che forniscono protezione contro gli eventi legati al clima, ad esempio le catastrofi atmosferiche che distruggono o danneggiano i beni. Le insurtech innovative nella copertura dei rischi legati al clima sfruttano l’IoT, i Big Data, l’AI e la Blockchain. Per esempio, le insurtech specializzate in tecnologie come l’analisi geospaziale, le riprese aeree, la computer vision e l’analisi predittiva sono in grado di valutare i rischi legati alle proprietà nel modo più accurato. 

  12. Utilizzo della realtà aumentata, virtuale o mista tramite AR/VR per coinvolgere clienti e dipendenti. Le applicazioni basate sull’AR consentono la formazione o la guida a distanza di dipendenti e agenti, allo stesso modo, gli assicuratori possono interagire con i loro clienti attraverso piattaforme VR. Inoltre, gli assicuratori possono utilizzare questa tecnologia per la valutazione dei rischi. Ad esempio, nel settore delle assicurazioni immobiliari i garanti possono creare simulazioni di realtà aumentata a partire da immagini in loco per individuare eventuali rischi negli edifici. Un altro modo in cui l’AR/VR può aiutare gli assicuratori è quello di stimare i danni e fornire una valutazione utilizzando modelli 3D costruiti a partire dalle foto dei danni.      

Sebbene l’adattamento alle nuove tecnologie sia stata un’esperienza impegnativa per molte compagnie assicurative, quelle che hanno accolto la tecnologia in aree decisive, dallo sviluppo dei prodotti, alla sottoscrizione, al pricing e alla gestione dei sinistri, fino al rilevamento delle frodi, al customer journey e alla distribuzione, stanno facendo crescere il loro business in modo efficiente e smart.  

La digitalizzazione continua a trasformare le aspettative dei clienti e le Insurtech ne stanno traendo i maggiori benefici, attirando miliardi di investimenti. Per questo motivo, le compagnie assicurative si devono dotare degli strumenti e delle risorse umane per stare al passo con il mercato e rimanere competitive. Le partnership con le insurtech innovative possono essere uno strumento per aumentare la capacità di innovazione in quanto apportano le competenze e le tecnologie necessarie per innovare i prodotti e i servizi. Le collaborazioni sono anche un’alternativa agli investimenti; infatti alcune compagnie assicurative, come AxA o Munich Re, sono leader nella creazione di partnership commerciali con società insurtech.  

Supernovae Labs grazie alla capillarità del proprio network, facilita le occasioni di matchmaking tra insurtech e istituti finanziari, supportando le assicurazioni nell’individuazione delle best practice internazionali insurtech e dei modelli di business alternativi in grado di ispirare nuove strategie innovative.

Contattaci per trovare il giusto partner per il tuo business.

Skip to content